immigrazione inutile

Li vogliamo tutti noi (parte seconda). Come trasformare una città in un campo profughi

Ventimiglia invasa da immigrati clandestini che vogliono attraversare il confine. Bloccati dalla Polizia, trasformano la città in un campo profughi a cielo aperto

Non ci sono parole adatte per descrivere le immagini di questo breve filmato. Inspiegabili sono le disposizioni del Ministero degli Interni che, a quanto sembra, ha dato ordine di bloccare tutti i transiti dal confine di Ventimiglia. Ovviamente, solo in uscita.

Ciò che le telecamere hanno immortalato è, oltre che preoccupante, anche pericoloso. Basti pensare alle condizioni igieniche e al rischio sanitario in cui versa ormai la città di Ventimiglia, trasformata in un vero e proprio campo profughi a cielo aperto.

La Chiesa di S. Antonio, diventata un centro di accoglienza per richiedenti asilo, sta diventando un lazzaretto, e la già precaria situazione di sostegno e accoglienza, rischia di scoppiare da un giorno all'altro, con il continuo arrivo di clandestini dal Sud, dove le frontiere sono aperte e gli inviti al benessere continui, e il tappo che, la polizia, certamente su disposizioni del Ministro Alfano, ha messo a Nord, alla frontiera con la Francia.

Qual'è, secondo i buonisti, il futuro per queste persone che, ricordiamolo, non provengono da nessun Paese in guerra? Ma soprattutto, quale sarà il futuro di questa città e dei suoi cittadini, stretti nel pericoloso giochino del business e dell'interesse di qualche potente? 

Fabio Montoli


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU