VIDEO / Drammatica testimonianza

La mamma di Pamela: "No alla violenza, ma da italiana capisco... siamo stanchi!"

La figlia 18enne è stata seviziata, uccisa e poi fatta a pezzi dallo spacciatore nigeriano Innocent Oseghale. "Gli farei le stesse cose che ha fatto a lei"

Condanna ogni forma di violenza la madre di Pamela, ma spiega di capire chi ha deciso di farsi giustizia da solo, sparando sugli immigrati a Macerata: "Sono sicuramente contro la violenza, non sono d'accordo su quello che ha fatto" ha detto domenica al Tg5, riferendosi a Luca Traini, aggiungendo poi: "Capisco però, da italiana... siamo stanchi, siamo arrabbiati. Si possono evitare tante tragedie, tante cose...". Chiede giustizia, affermando che "non doveva finire così" e si augura una pena esemplare per l'assassino: "Sicuramente il carcere, se possibile non in isolamento".

Il suo pensiero quando ha visto la faccia di Innocent Oseghale, lo spacciatore nigeriano che ha fatto a pezzi Pamela? "Che schifo!". Ha dichiarato che se dovesse trovarselo di fronte gli farebbe "le stesse cose che ha fatto a mia figlia". Finora le uniche accuse che tengono in carcere il nigeriano sono quelle di vilipendio e occultamento di cadavere: non può essere accusato di omicidio, finché l'autopsia non farà luce sulle cause del decesso della giovane. Lui si è finora avvalso della facoltà di non rispondere, mentre gli inquirenti sospettano che possa aver avuto dei complici.

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU