sul posto carabinieri e polizia

Santa Teresa di Gallura, i clandestini bloccano la strada: "Documenti, documenti!"

Giagoni: "Hanno bloccato la strada per circa due ore creando danni immensi a cittadini, camionisti e turisti"

"Documenti, documenti!". L'ennesima protesta dei clandestini questa volta tocca la Sardegna, ove un gruppo di ospiti del centro di accoglienza per migranti di Porto Pozzo a Santa Teresa di Gallura stamane ha bloccato la strada statale 133bis, fra la rabbia dei residenti. Striscioni e cartelli in mano, hanno fermato le auto e i camion in transito lungo una delle arterie più trafficate del nordest dell'Isola.


"Chiedono i documenti e la regolarizzazione della loro situazione", ha commentato l'Unione sarda. "Il centro, un hotel riadattato per accogliere un centinaio di persone, si trova alle porte della frazione teresina. Già in passato i migranti erano scesi in strada per manifestare. Il traffico è stato interrotto per circa un'ora e riaperto nella tarda mattinata dalle forze dell'ordine in campo, i carabinieri della Compagnia di Tempio Pausania e gli agenti della Polizia di Stato", ha scritto il quotidiano sardo. 


"Oggi alle porte di Santa Teresa di Gallura i 150 immigrati ospitati a spese nostre nell'hotel a tre stelle di Porto Pozzo, duecento abitanti in un paese a due passi dal mare, hanno bloccato la strada per circa due ore creando danni immensi a cittadini, camionisti, turisti e chi doveva andare a lavorare o riprendere l'aereo per tornare a casa", ha commentato su Facebook il coordinatore della Lega del Nord Sardegna, Dario Giagoni, candidato alla Camera. Suoi i commenti nel mix di video che vi proponiamo. 

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU