VIDEO / Migliaia festeggiano in piazza

Il Parlamento di Barcellona dice addio alla Spagna: la Catalunya è indipendente

L'assemblea catalana apre il "processo costituente" della Repubblica, decidendo l'entrata in vigore della "legge di transizione giuridica e di fondazione"

Il Parlamento catalano ha approvato a scrutinio segreto la risoluzione che dichiara l'indipendenza dalla Spagna e la costituzione della Repubblica catalana. Il Parlamento catalano ha anche aperto il "processo costituente" della Repubblica e deciso l'entrata in vigore della "legge di transizione giuridica e di fondazione della Repubblica". Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha reagito al voto del parlamento catalano chiedendo su Twitter "tranquillità a tutti gli spagnoli" e aggiungendo che "lo stato di diritto restaurerà la legalità in Catalogna".

Poco prima, Rajoy, davanti al Senato, aveva detto che il governo di Madrid destituirà il presidente catalano Carles Puigdemont, il vicepresidente Oriol Junqueras e tutti i membri del Governo catalano con i poteri straordinari che gli saranno concessi dalla camera alta. La procura generale dello stato spagnolo è pronta a chiedere l'incriminazione per "ribellione" del presidente catalano. L'incriminazione per "ribellione" - che comporta pene fino a 30 anni - preparata negli ultimi giorni in un vertice della procura potrebbe essere estesa al vicepresidente Oriol Junqueras.

A Barcellona, i partiti indipendentisti hanno presentato nel Parlamento catalano una risoluzione che è stata votata nel primo pomeriggio nella quale si afferma: "costituiamo la Repubblica catalana come stato indipendente e sovrano di diritto democratico e sociale". Migliaia di persone sono scese in piazza a festeggiare davanti al Parlamento di Barcellona, in un tripudio di bandiere catalane. "Oggi il Parlamento del nostro Paese, legittimato e uscito dalle elezioni, ha fatto un passo lungamente atteso e combattuto": queste le prime parole del presidente catalano, Carles Puigdemont.

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU