Parla il re dell'hard

Siffredi: "Italiani ipocriti, predicano il sesso pulito ma gli piace quello sporco"

Intervistato a "Matrix", spiega: con l'avvento del porno sul web alla portata di tutti, la gente ha bisogno di sempre maggior perversione

Con l'avvento del web, del porno libero per tutti, dell'accesso facile ad ogni cosa, senza più il gusto dell'attesa e il fascino della trasgressione, i film hard di una volta, quelli con la recitazione, con la trama, ormai, non si fanno più, perché non li vuole vedere più nessuno.

A raccontare questo lato del mondo della pornografia è lui, Rocco Siffredi, il precursore della sfrontatezza sessuale, intervistato a "Matrix" su Canale 5: "I pornostar, ormai, non esistono praticamente più. Sono le persone normali ad attirare quello che è la pornografia attuale. Il livello di eccitazione, la lancetta della perversione - continua Siffredi - ha fatto il giro a 360 e non sa più cosa inventarsi".

E anche nel porno il buonismo non manca, fa capire l'attore e produttore: "Tutti noi parliamo e predichiamo il sesso pulito, poi, nella realtà, ci piace il sesso sporco. Questa è la verità". E in questo, certamente, internet non mette né educazione, né freni.

Fabio Montoli


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU