Famolo 'sto stadio

VIDEO / Salvini a Tor di Valle: "Raggi e Grillo sveglia! Qui spazzatura e macerie"

Il leader leghista ha documentato in diretta il degrado del vecchio ippodromo: "Non penso che i romani abbiano votato i Cinquestelle solo per dire no, no e no"

"Io sono del Milan, ma dico lo stesso: famolo 'sto stadio, e scusate l'accento. Non farlo sarebbe una follia. Guardate qui: monnezza, topi, preservativi usati, e un vecchio ippodromo che cade a pezzi. È questo quello che si vuole tutelare? Qui c'è solo da arrivare con le ruspe, sanare questa situazione e restituire quest'area alla città". Matteo Salvini si è schierato a favore della costruzione dello stadio della Roma, documentando mercoledì pomeriggio con una diretta video su Facebook il degrado e l'abbandono di Tor di Valle, dove dovrebbe sorgere il nuovo impianto sportivo, "ma che resterebbe così se il progetto si blocca".

Tutta l'area è chiusa al pubblico da quattro anni e l'accesso è precluso da una cancellata ma Salvini, come parlamentare, può entrare: riprende tutto con il suo cellulare e commenta in diretta quello che vede. Il tour parte da un cumulo di spazzatura dove troneggia un water, prosegue tra i cumuli di spazzatura e ha il suo clou nelle cadenti tribune del vecchio ippodromo. "Eccolo qui il famoso ippodromo. È chiuso da quattro anni. Il tetto è mezzo crollato, l'altra metà sta per crollare. Vorrei sapere dalla soprintendente Eichberg che cosa diavolo c'è da tutelare", esclama il leader della Lega. "Se lasciamo tutto così, questo posto diventerà presto l'ennesimo centro occupato da rom, balordi, violenti, clandestini di ogni genere. Invece, grazie ai privati che vogliono investire, può diventare uno spazio che viene restituito alla città, con un parco di 60 ettari grande come villa Borghese, con lo stadio, i negozi, gli uffici, una pista ciclabile. Mi si deve spiegare perché qualcuno dice no".

"Certo - dice Salvini mentre continua a documentare quello che resta dell'ippodromo - i privati ci vogliono guadagnare. Ma se lo stadio si fa qui ci sono 20 mila posti di lavoro che possono essere creati. Vogliamo rinunciarci? Ci saranno tre grattaceli. E allora? Io per esempio ero scettico sui nuovi grattaceli a Milano in zona Fiera e a Porta Garibaldi. Ma adesso dico che sono belli, e che mi fanno essere orgoglioso di essere milanese. Non penso che gli italiani e i romani - ha aggiunto Salvini - abbiano votato i Cinquestelle solo per dire no, no e no. Il 'no' alle Olimpiadi l'ho condiviso ma questo impianto è da radere al suolo. Spero - ha proseguito - che i grillini che governano Roma vengano a vedere e decidano di fare qualcosa che interessi a tutti. La Raggi si desse una svegliata e Grillo si desse una smossa".

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU