La testimonianza di una vittima

VIDEO / Immigrato assalta un bus a Giovinazzo. Aggredisce i passeggeri e tenta di molestare una donna

Mattia Bottalico racconta gli attimi di terrore vissuti lunedì a bordo di un pullman della linea Stp. L'aggressore sarebbe un nigeriano con permesso di soggiorno scaduto. Rossano Sasso, NcS: "L'immigrato non deve tornare libero. Sarebbe l'ennesima beffa inaccettabile"

Che provvedimento si merita una persona, in questo caso un immigrato, che assalta e distrugge un bus cercando di molestare una donna e ferendo tre persone? È stato arrestato, ma siccome siamo nell’Italia lassista verrà rilasciato il giorno dopo? Qualora sia clandestino verrà espulso? Quel che è certo è che le persone aggredite chiedono giustizia. E hanno paura. Succede tutto nella mattinata di lunedì intorno alle 7 a Giovinazzo (Bari) su un autobus della linea Stp. L’uomo ha attaccato i passeggeri gridando, in italiano, “Dio è grande”.

Li ha terrorizzati. Avrebbe tentato di molestare una delle due donne presenti sul bus, cercando di infilare la testa sotto la gonna, quindi ha aggredito l'autista e il passeggero Mattia Bottalico anni che cercavano di difenderla, infine impossessandosi di un tronchese ha distrutto il pullman per poi allontanarsi nudo. L’immigrato, un 24enne nigeriano con permesso di soggiorno scaduto secondo quanto riportano alcune testate locali, è stato rintracciato e arrestato qualche ora dopo dalle forze dell’ordine. Nel video la testimonianza di Mattia Bottalico raccolta dal coordinatore regionale di Noi con Salvini, Rossano Sasso, tra i primi a portare conforto alle vittime. Bottalico è l’uomo intervenuto in soccorso della donna che l'immigrato avrebbe tentato di molestare. Per lui, che stava semplicemente recandosi al lavoro, al cantiere, 15 giorni di prognosi e la necessità di sottoporsi al test Hiv avendo subito un morso dall’aggressore. Test che dovrà ripetere nei prossimi mesi.

Rossano Sasso: “È assurdo che dei tranquilli cittadini che si recano al lavoro debbano subire quello che Mattia, i passeggeri e l’autista del mezzo hanno subito questa mattina da parte di un cittadino extracomunitario. Bottalico, padre di bimbi piccoli, è ovviamente scioccato per l'accaduto e anche preoccupato per il pericolo Hiv. Mi auguro – conclude il leader in Puglia di NcS – che il colpevole venga immediatamente espulso o resti in carcere per un bel po’. Saperlo di nuovo libero di fare ciò che ha fatto stamattina sarebbe una beffa inaccettabile, l’ennesima”.

Marco Dozio


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU