Dedica all'armonia religiosa

VIDEO / Malaysia: il rapper Namewee finisce in manette per "insulti all'Islam"

Sotto accusa il video "Oh My God" nel quale l'artista canta davanti a luoghi sacri del Paese: una chiesa, una moschea, un tempio taoista e uno buddista

La Bbc riferisce che un popolare rapper malese, Namewee, è stato arrestato in Malaysia domenica 21 agosto per aver "insultato l'Islam". Sotto accusa il video "Oh My God" nel quale l'artista canta davanti a luoghi sacri del Paese: una chiesa, una moschea, un tempio taoista e uno buddista.

Il rapper si è difeso affermando che la canzone, il cui videoclip è stato pubblicato lo scorso luglio, è dedicata "all'armonia religiosa". Namewee era balzato alle luci della ribalta cinque anni fa, con una parodia dell'inno nazionale che gli aveva fatto già rischiare l'arresto.

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU