fumogeni e qualche bandiera rossa

A Milano sfilano gli studenti pro-invasione: "Siamo tutti clandestini"

I giovani di Sinistra sono scesi in piazza per protestare contro le politiche migratorie dell'attuale governo Lega-M5S

Scandito dai cori "siamo tutti antirazzisti, siamo tutti antifascisti" e "l'Europa non ha confini, siamo tutti clandestini" è partito il primo corteo studentesco dell'anno scolastico. Poche centinaia di studenti milanesi intorno alle 10 si sono mossi dal concentramento di largo Cairoli in direzione di via Cusani, via dell'Orso, via Monte Pietà. I giovani sono scesi in piazza per protestare contro le politiche migratorie dell'attuale governo Lega-M5S nell'anniversario dei 10 anni della morte di Abdul William Guibre, soprannominato Abba, il giovane 19enne originario del
Burkina Faso ucciso a sprangate il 14 settembre 2008.

Per il 19enne è stato scandito più volte il coro "Abba è vivo e lotta insieme a noi, le nostre idee non moriranno mai". Dalla Fontana in via Croce Rossa, a pochi passi dalla fermata della linea gialla di Montenapoleone, è stato srotolato un striscione che recitava "Scuola e cultura connetto i decreti razzisti".

Una volta raggiunta piazza Cavour, una decina di ragazzi ha lanciato contro l'ingresso del Palazzo dell'Informazione, sede in passato di diverse agenzie di stampa, alcune palline di carta straccia come simbolo delle fake news prodotte dai giornali, radio e tv. Al momento non si registrano particolari
disagi alla circolazione.

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU