160mila musulmani

VIDEO / Berlino: dopo la strage paura e tensione a Neukölln, il quartiere islamico

I pochi residenti tedeschi si lamentano: "Vengono in Germania sperando di trovare un lavoro ma nessuno di loro è davvero disposto a integrarsi"

"Vengono in Germania sperando di trovare un lavoro, ma non è così che funziona l'integrazione": lo dice chiaramente, una donna residente a Neukölln, il quartiere islamico di Berlino, intervistata dalla troupe di TgCom24 che ha dedicato mercoledì un ampio servizio alle reazioni degli abitanti dopo la strage al mercatino di Natale. "Bisogna imparare una lingua nuova, una cultura diversa, e nessuno è davvero disposto a integrarsi" prosegue la signora. Nel servizio viene ricordato che i tedeschi furono costretti dalla cancelliera Merkel ad accogliere più di un milione di clandestini solo nel 2015, con lo slogan "più che la Mecca, la Germania".

Il quartiere è il più popolato della capitale, con circa 200mila abitanti circa 160mila dei quali sono musulmani, e si trova a pochi chilometri dal luogo dove il tir è stato lanciato sulla folla. "Non è più come un tempo" dice a TgCom24 un'altra intervistata. "Il numero di immigrati cresce di anno in anno e il disagio cresce con lui". Nella primavera scorsa, ricorda il servizio, il sindaco del municipio arrivò a definire come un "fallimento delle politiche di integrazione" gli scontri avvenuti per le strade del quartiere, tra tedeschi e immigrati. I residenti protestano da tempo anche contro il campo profughi presente nella zona.

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU