VIDEO / Falso invalido o goliardata?

Entra sulla carrozzina nello stadio a Foggia, poi scatta in piedi per esultare

Smascherato da un video, la condanna della società: "È offensivo". Lui si difende: "Accompagno un vero disabile, mi sono seduto solo per spostarla"

Entra in carrozzella allo stadio di Foggia per seguire la squadra del cuore, ma al momento di esultare scatta in piedi e si dimena: è quanto è successo domenica scorsa al 'Pino Zaccheria', dove un sostenitore della squadra locale è stato incastrato da un video. La scena è stata immortalata da alcuni presenti e postata sui social, diventando in poco tempo virale. Dalle voci di sottofondo del video, prima che il giovane si alzi dalla carrozzina, c'è già chi annuncia ripetutamente l'imminente 'miracolo', circostanza questa che proverebbe che si sia trattato di una goliardata, forse anche concordata tra l'autore del gesto e chi ha fatto le riprese video.

Il protagonista della bravata - secondo quanto ha accertato la Digos - è l'accompagnatore di un vero disabile. Sia lui sia il diversamente abile erano nello stadio regolarmente 'accreditati' dalla società sportiva e si trovavano nella zona riservata ai disabili. Secondo la Digos della Questura di Foggia, non vi è alcun profilo di rilevanza penale nel gesto del giovane, che sarebbe solo 'una goliardata'. "Mi sono seduto sulla carrozzina per spostarla, invece di spingerla con le mani" si difende l'uomo. L'episodio è stato così commentato online da Matteo Salvini: "Beccare gli 'invalidi' falsi e aiutare gli invalidi veri: un mio impegno concreto".

A condannare l'accaduto, che getta comunque un velo di discredito sui veri disabili, anche la società calcistica, con una nota ufficiale pubblicata lunedì sul sito ufficiale: "Il Foggia Calcio, presa visione con sdegno e rabbia del filmato che mostra una persona che raggiunge in carrozzella la zona per disabili dello stadio Pino Zaccheria per poi alzarsi dalla stessa, oltre a condannare vivamente l'episodio, che appare estremamente offensivo verso quelle persone che vivono quotidianamente la vera disabilità, percorrerà tutte le strade possibili per individuare e denunciare la persona che si è resa protagonista di questo inqualificabile gesto".

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU