VIDEO / "Li denuncerò"

Milano, i soliti "democratici" di sinistra aggrediscono Salvini con uova e sputi

Una quidicina di cosiddetti "antagonisti" non ha trovato modo migliore per dimostrare il proprio quoziente intellettivo che bersagliare il candidato premier

Momenti di tensione domenica nel quartiere Giambellino a Milano, grazie ai soliti "democratici" di sinistra che hanno pensato bene di sfoggiare tutta la loro idiozia nel corso di una visita di Matteo Salvini, impegnato nella campagna per il referendum sul'autonomia di Veneto e Lombardia in programma per il prossimo 22 ottobre. Una quindicina di cosiddetti "antagonisti" non ha trovato modo migliore per dimostrare il proprio quoziente intellettivo che bersagliare il candidato premier con sputi e lanci di uova. "Noi Salvini non lo vogliamo", hanno urlato i teppisti.

A questo punto sono intervenuti alcuni residenti del quartiere che hanno difeso il segretario leghista. Lui subito dopo l'assalto ha continuato il suo volantinaggio per la campagna referendaria. "I due che la polizia ha identificato li denuncerò. Mi hanno detto che li conoscono e che sono soliti farlo. Si vede che la loro concezione di politica si esprime a uova e sputi", ha aggiunto. Infine ha affermato: "Sono quattro o cinque dei centri sociali, che sono stati lasciati a presidio al Giambellino mentre gli altri erano impegnati a Torino".

L'aggressione è avvenuta davanti a un bar tabaccheria, nel quale Salvini era entrato a prendere il caffè con un gruppo di sostenitori: lì una decina di frequentatori dei centri sociali ha contestato il leghista. "Coniglio vieni fuori", gli hanno gridato. Salvini è uscito dal locale e dopo pochi metri sono volati urla sputi e spintoni. "La polizia mi ha detto che sono 5/6 giovani dei centri sociali - ha sdrammatizzato coi giornalisti dopo la contestazione - a me interessa la gente normale, peccato per i pantaloni e la camicia che erano puliti...".

Salviniha pubblicato su Facebook le immagini di quanto avvenuto. "Guardate questo video" ha commentato. "I loro amichetti dei centri sociali erano tutti a far casino a Torino per il G7, oggi a Milano ne hanno lasciati quattro o cinque per lanciarmi insulti, uova e sputi. Lascio a voi giudicare chi siano i 'fascisti' di cui blaterano, ascoltateli bene. E a una mamma che gli chiede di smetterla di fare casino 'perché ci sono dei bambini', la sinistroide risponde 'chi cazzo se ne frega'. Cretina. Un annetto di servizio civile o militare potrebbe essere una buona cura, magari imparerebbero ad avere un po' più di rispetto per gli altri, che ne dite?".

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU