Immagini spettacolari

VIDEO / Il giuramento dei nuovi poliziotti di frontiera ungheresi, davanti a Orbán

Il premier: "Il nostro Paese è uno dei più sicuri di tutta l'Unione Europea. Dobbiamo continuare a difenderci da soli, senza attendere aiuti da Bruxelles"

Si è svolta giovedì la cerimonia di giuramento degli oltre 500 nuovi poliziotti di frontiera ungheresi, destinati a difendere il confine dalle incursioni degli immigrati clandestini. Al giuramento era presente il premier Viktor Orbán, che ha rivolto queste parole alle giovani reclute: "Grazie al lavoro dell'esercito e alla polizia ungheresi, il nostro Paese è uno dei più sicuri di tutta l'Unione Europea. Da noi non c'è terrorismo, non ci sono violenze di massa, nessuno si lancia alla guida di un camion sulla folla che sta festeggiando. Nonostante questo vi chiedo di non dimenticare, perché ciò non significa che queste mostruosità non potrebbero mai colpire noi ungheresi".

"Non possiamo attendere - ha proseguito il primo ministro magiaro - una soluzione dall'esterno, da Bruxelles. Al contrario, dobbiamo difenderci da soli. È sempre meglio prevenire eventuali atti di terrorismo piuttosto che sperare che gli altri non vogliano farci del male. Questo significa che la difesa delle nostre frontiere è ancora una questione di massima priorità per la sicurezza nazionale. Io vi assicuro che il nostro governo continuerà a garantire il miglior funzionamento della nostra tripla linea di difesa fisica, legale e militare. Il vostro coraggio è fondamentale per la sicurezza della popolazione ungherese. Vi auguro di svolgere al meglio il vostro lavoro!"

Dopo i ringraziamenti e l'augurio di Orbán, il giuramento vero e proprio durante il quale le nuove guardie di frontiera, provenienti da mesi di durissimo addestramento, hanno pronunciato le seguenti parole: "Io eserciterò la mia professione ad esclusivo vantaggio della nazione ungherese, con l'aiuto di Dio!". Dopo il giuramento, una sfilata davanti ai familiari emozionati ed orgogliosi e poi via lungo le linee di confine, a supporto delle migliaia di militari e poliziotti già impegnati a difendere i perimetri magiari ed europei dall'invasione di quei clandestini che ancora volessero provare a sfidare il "muro" metallico realizzato al confine con la Serbia.

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU