VIDEO / Deliranti dichiarazioni di Fassino

Ecco la ricetta del Pd per rilanciare il calcio italiano: "Approvare lo Ius Soli"

L'ex sindaco dem di Torino, Piero Fassino, ha risposto in tv a un tweet di Salvini, affermando che per vincere i Mondiali basta far diventare tutti italiani

"L'eliminazione dell'Italia dai Mondiali? Il nostro calcio va rinnovato. Ricordo che una delle cose che ha favorito il rinnovo del calcio tedesco, dopo una crisi molto dura, è stata la legge sulla cittadinanza che Schröder approvò. Non voglio mescolare calcio con politica, ma dico che lo Ius Soli può contribuire a questa innovazione". Questa la delirante dichiarazione rilasciata martedì mattina alla trasmissione Omnibus, su La7, dall'ex sindaco Pd di Torino, Piero Fassino, rispondendo a un tweet del segretario leghista Matteo Salvini ("Troppi stranieri in campo, dalle giovanili alla Serie A, e questo è il risultato. #stopinvasione e più spazio ai ragazzi italiani, anche sui campi di calcio").

"Quella legge approvata da Schröder" - ha affermato Fassino - "stabilì che tutti coloro che erano nati in Germania da genitori residenti da almeno da 8 anni erano cittadini tedeschi. E questo ha favorito anche nello sport una partecipazione piena e viva di ragazzi con genitori stranieri, ma di fatto tedeschi, che ritroviamo in tutte le squadre tedesche. Basta guardare i nomi dei calciatori. Non so se qui in Italia lo Ius Soli si farà, ma sicuramente in Germania ha concorso al rinnovo del calcio".

L'esponente del Partito Democratico, senza accorgersi di quanto si stesse coprendo di ridicolo, ha infine concluso il suo intervenendo in questo modo: "Il calcio tedesco ha puntato molto sui vivai e sui giovani. Quella dell'Italia è stata una brutta sconfitta e bisogna voltare pagina. Però non basta cambiare l'allenatore, ma bisogna realizzare che si è consumato un ciclo. È necessario aprirne uno tutto nuovo. Vediamo come farlo. E io credo che l'esperienza tedesca possa essere di insegnamento".

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU