VIDEO / L'arrivo dei soccorsi

Terrore in Francia: auto sui clienti di una pizzeria, muore una ragazzina di 12 anni

Un uomo, alla guida di una Bmw, si è schiantato contro il locale a Sept Sorts, nel dipartimento della Seine-et-Marne, una cinquantina di chilometri a est di Parigi

Nervi tesi in una Francia costantemente in allarme per la paura di nuovi attentati. Lunedì sera, poco dopo le 20, un uomo alla guida di una Bmw grigia si è schiantato contro la pizzeria "Cesena" a Sept Sorts, nel dipartimento della Seine-et-Marne, a una cinquantina di chilometri a est di Parigi. La vettura ha colpito la vetrata del locale, falciando i clienti che si trovavano seduti all'esterno. Il bilancio è di una ragazzina di 12 anni morta e di dodici feriti, di cui quattro in gravi condizioni; tra di loro anche il fratello più piccolo dell'adolescente rimasta uccisa. Scattato subito il dispositivo di emergenza, con le forze dell'ordine che hanno messo in sicurezza l'intero perimetro attorno al ristorante e fermato il conducente della vettura, ancora incastrata nel locale. L'uomo ha dichiarato di aver tentato di suicidarsi.

"La pista terroristica non sembra essere privilegiata per il momento, anche se naturalmente non può essere scartata" ha detto subito il portavoce del Ministero dell'Interno, Pierre-Henri Brandet, sottolineando che il conducente della macchina, un cittadino francese di 31 anni, "si è lasciato interrogare senza difficoltà" spiegando ai gendarmi "che aveva già tentato di togliersi la vita la settimana scorsa"e che "sarebbe stato sotto l'effetto di droghe". Brandet ha aggiunto che le forze dell'ordine non hanno trovato "nulla di pericoloso nella macchina dell'individuo"; li portavoce ha poi affermato che "il termine incidente è il più appropriato".

Quello che è accaduto in Francia "ad un primo esame non ha nulla a che fare con il terrorismo", ha confermato anche il procuratore di Meaux, incaricato delle indagini. Testimoni sul posto hanno parlato di molte tracce di sangue, con diversi clienti della pizzeria in stato di shock. L'episodio è avvenuto a pochi giorni dall'attacco contro un gruppo di sei militari, investiti da una Bmw a Levallois Perret, alle porte di Parigi. Nella memoria collettiva poi il tragico attacco terroristico di Nizza, dove un camion falcidiò decine di persone. La Francia si trova attualmente sotto lo stato di emergenza, attivato dopo gli attentati del 2015 e in vigore fino al primo novembre, data nella quale dovrebbe subentrare la nuova legge sull'antiterrorismo preparata dal governo.

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU