tentativo di "messa fuori legge"

Salvini: "Sequestrati i nostri conti correnti, ci vogliono imbavagliare"

"Succede una cosa mai successa nella storia della Repubblica. Da stamattina hanno cominciato a bloccare la possibilità di operare alla Lega senza che ci sia stato fornito un atto formale"

Fondi della Lega bloccati dai pm di Genova in seguito alla sentenza di primo grado su presunte irregolarità sull'utilizzo di fondi pubblici che a luglio ha stabilito la condanna dell'ex tesoriere Belsito, di Bossi e di suo figlio Renzi. Il segretario del Carroccio, Matteo Salvini, nel corso di una conferenza stampa alla Camera, parla di "attacco alla democrazia" e di tentativo di "mettere fuori legge" il movimento.


"Oggi 14 settembre - afferma - succede una cosa mai successa nella storia della Repubblica. Da stamattina hanno cominciato a bloccare la possibilità di operare alla Lega senza che ci sia stato fornito un atto formale". I conti correnti stoppati, spiega, sono al momento quelli di Emilia, Trentino, provincia di Bergamo, provincia di Imperia, città di Sanremo e Savona. "Senza nessuna sentenza di condanna per eventuali errori commessi in passato da singoli, si cerca - insiste - di bloccare l'avanzata di un partito che è al suo massimo storico". "C'è - osserva - una scheggia della magistratura che fa politica. È un'opera di distruzione che non gli riuscirà, che grida vendetta. Se pensano di spaventare o fermare la Lega si sbagliano".

"Una decisione assurda - ha aggiunto - che arriva prima della sentenza definitiva, e che per di piùriguarda una gestione precedente, di sei o sette anni fa. Ma noi comunque andiamo avanti".

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU