Immagini terribili

VIDEO / L'inferno di cristallo a Londra: almeno sei i morti e cinquanta i feriti

La polizia ha detto che il bilancio è destinato ad aggravarsi "durante quella che sarà una complessa operazione di recupero della durata di diversi giorni"

Un vero e proprio inferno di cristallo a Londra. Secondo la polizia è di almeno sei morti il bilancio ancora provvisorio dell'incendio che durante la scorsa notte ha devastato la Grenfell Tower. "Ma questo numero probabilmente aumenterà durante quella che sarà una complessa operazione di recupero della durata di diversi giorni", ha riferito la polizia metropolitana della capitale britannica. Miracolosamente salvo un bimbo lanciato nel vuoto dalla mamma e preso al volo da un uomo. Cinquanta i feriti ricoverati negli ospedali londinesi. Le prime verifiche sulla struttura avrebbero escluso il rischio di un collasso della torre.

In molti hanno raccontato di aver visto con i loro occhi alcuni dei residenti nell'edificio lanciarsi nel vuoto dalle finestre, per sfuggire all'incendio. "Ho visto un uomo che si gettava da uno dei piani più alti del grattacielo per cercare di salvarsi dalla fiamme": l'ha raccontato alle agenzie uno dei testimoni oculari dello spaventoso rogo. Kaio, 20 anni, che è uno degli abitanti del quartiere, vive a pochi passi dal grattacielo distrutto e ha aggiunto: "qualcuno ha cercato di salvarsi legando le lenzuola. Altri accendevano e spegnevano le luci nell'appartamento per segnalare la loro presenza ai vigili del fuoco".

"Sono state le grida della gente a salvarmi, non l'allarme anti-incendio, che non ha funzionato" ha detto Paul Munakr, uno dei primi residenti sentiti dalla Bbc fra quelli che sono riusciti a sfuggire dall'inferno di fiamme. Munakr ha detto anche di aver sentito urlare a qualcuno di "non lanciarsi della finestre". Il superstite ha spiegato che lui viveva al settimo piano ed è scappato usando le scale. Racconti simili da altri inquilini dei piani bassi, alcuni dei quali hanno ipotizzato che il primo focolaio possa essere stato al quarto piano. Restano incertezze sulla sorte di alcune delle persone che abitavano ai piani alti.

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha definito il gigantesco incendio "un incidente grave", affermando che sono stati mandati nella notte tutti i rinforzi disponibili. Per domare l'incendio si sono mobilitati 200 pompieri, con una quarantina di mezzi, mentre sono state impiegate nei soccorsi numerose ambulanze e pattuglie della polizia. L'edificio, che ha uno dei suoi affacci in Latimer Road, di fronte all'omonima stazione della metropolitana, fu costruito nei primi anni '70 e completato nel 1974, ma di recente erano stati avviati i lavori per un'ampia ristrutturazione, che potrebbero forse essere collegati all'incendio.

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU