A Matrix parla Mohamed, in Italia da trent'anni tra furti e sollazzi pubblici

Il padre delle belve di Rimini: "Fuori di galera tra due o tre anni"

Gli stupri e le violenze? Una "ragazzata". Queste "risorse" vivono tra noi con casa popolare e contributi e con lo Ius Soli...

"Sono ragazzini, escono tra due anni o tre, cambiano la vita, vanno a lavorare, fanno figli e si fanno una loro famiglia". 

A parlare è un delinquente incallito padre di due delle bestie del branco che in una folle notte di Rimini ha picchiato, rapinato e stuprato con violenza inaudita e animalesca tre persone. 

La funesta previsione del balordo riguarda i pochissimi anni che i figli passeranno in carcere, solo "due o tre", spiega Mohamed, che l'(in)giustizia italiana la conosce bene essendo stato già condannato parecchie volte ma comodamente sollazzato in una casa popolare assegnata alla sua famiglia e non ad italiani bisognosi.

Mentre un velo di scandalosa omertà è calato dai giornaloni del main stream sul caso che ha visto vittima una 26enne polacca che avrebbe avuto pesantissime conseguenze dalla violenza, un suo amico e un trans peruviano, a sfondare il muro di gomma del silenzio è direttamente Mohamed che, alle telecamere di Matrix condotto da Nicola Porro, ha espresso la sua scandalosa visione della vicenda.

Questione di risorse: Mohamed pluricondannato per furto e immigrazione clandestina agli arresti domiciliari, due figli componenti della banda di massacratori, uno dei quali invalido al 100%, una moglie, altri due figli più piccoli, tutti residenti in una casa popolare. Il prototipo ideale di famiglia immigrata che ha necessità di integrarsi, alla quale questo Paese ha dato tutto, ma proprio tutto e che invece merita non solo la galera ma l'espulsione immediata. Quale risorsa possono dare alla nostra società questi personaggi? Oltre agli adulti, perché dovremo continuare ad impegnarci nella formazione e crescita di giovani che escono da una realtà simile. Ma chi li vuole?

Non solo: il padre delinquente dice di essere in Italia da 30anni, quindi pronto a chiedere la cittadinanza e, se non ci fosse stata la Lega a stopparne l'iter, nelle idee del Pd i due massacratori potrebbero persino accedere alla cittadinanza facile attraverso lo Ius Soli. Silenzio da parte delle solite arpie femministe.

Alessandro Morelli


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU