VIDEO / "No ad accordi col Pd"

Salvini: "Via il tetto Ue del 3%. Euro una moneta sbagliata, prepariamo piano B"

Il vincitore delle elezioni da Strasburgo delinea il programma di governo: meno tasse, basta con l'essere gli schiavi di Bruxelles, meno sbarchi e più espulsioni

"Io ho detto che il tetto del 3%, che fa parte delle regole, saremo contenti di rispettarlo, ma se devo trovare 31 miliardi di euro per non aumentare l'Iva e le accise allora contratteremo con Bruxelles in modo sereno per rispettare le esigenze italiane". Lo ha ribadito martedì a Strasburgo il leader leghista Matteo Salvini, nel corso del suo ultimo intervento da parlamentare europeo, spiegando che "l'euro è e rimane una moneta sbagliata, ma non c'è un'uscita solitaria ed improvvisa, i nostri esperti stanno lavorando ad un piano B".

"Non stiamo al governo con chi ha perso le elezioni" ha spiegato il vincitore delle elezioni politiche. "Governiamo se siamo in condizioni di attuare il nostro programma". Il premier in pectore ha aggiunto che "se c'è la maggioranza che parte dal programma di centrodestra e senza raccogliere partiti, ma raccogliendo adesioni da altri parlamentari che si impegnino per iscritto sul programma, allora bene". Nessun inciucio e nessun pastrocchio, insomma, ma un esecutivo con un programma chiaro, quello risultato il più votato dagli italiani, ovvero quello del centrodestra a trazione leghista.

"Noi stiamo lavorando ad un programma di governo partendo da lavoro ed emergenza e se su questo programma ci sarà una maggioranza mi prendo il dovere e l'onere di governare. Non ho le smanie di andare al governo con chiunque, se per andare al governo devo portare chi è stato bocciato al voto, allora no". Nessun accordo con il Pd, ovviamente: "Spero di guidare il Paese stando al nostro programma, senza fare inciuci, mai nella vita governerò con Renzi. Onore, onere e responsabilità. Il Centrodestra ha vinto con 12 milioni voti. La Lega è il primo partito al nord".

"Vogliamo politiche più serie sull'immigrazione. Macron sta copiando il programma di Marine Le Pen, quando dice che per i migranti economici non c'è futuro. Basta andare a Parigi dal campione dell'europeismo. La Costituzione italiana impedisce che gli italiani votino sui trattati internazionali, ma la modifica della Costituzione sarà oggetto dei prossimi 5 anni di governo". Ha detto Salvini parlando del problema immigrazione. "Ridurre gli sbarchi, accelerare i tempi per distinguere i profughi veri da quelli falsi, tornare a controllare i confini e ridiscutere i contributi dell'Italia all'Ue a fronte di un nulla o quasi sul fronte della tutela dei confini esterni", questa la ricetta di Salvini.

Questi temi hanno "pesato tanto sul voto degli italiani" ha aggiunto. "La gente non mi parlava di fascismo, comunismo, nazismo, razzismo, mi chiedeva più lavoro, meno tasse, meno burocrazia e più sicurezza. Al governo riporteremo al centro gli uomini e il lavoro. È stata aumentata l'età pensionabile. Abbiamo perso il controllo della metà delle aziende italiane. Noi vogliamo fare l'esatto contrario: diminuiremo le tasse in Italia, portandole al 15%. Proporremo una pace fiscale degli italiani con il Fisco". Salvini delinea il programma economico del suo esecutivo: "La revisione dei trattati europei sarà una priorità. Le politiche agricole e commerciali, la Bolkestein. E in agenda avremo buoni rapporti con la Russia. È incredibile che l'Ue abbia in preadesione la Turchia che ritiene la Russia un nemico".

Con il Movimento 5 Stelle "i programmi sono molto diversi, ha vinto la coalizione di centrodestra, non è autosufficiente alla Camera e al Senato, ma sicuramente non posso allearmi con chi ha male governato negli ultimi anni, quindi ipotesi di governi che prevedano Renzi e Boschi o Gentiloni sono inimmaginabili": Salvini ha così risposto a un'ultima domanda su un ipotetico governo con i grillini. "Nostro obiettivo è quello di un governo di centrodestra, con un programma di centrodestra, e poi chi vivrà vedrà", ha precisato.

Al termine della conferenza, Salvini ha incontrato il vincitore del referendum sulla Brexit e anche lui parlamentare Europeo, Nigel Farage, scattando una foto con lui che entrambi hanno pubblicato sui rispettivi profili social, aggiungendo le frasi: "Cambia l'Italia, cambia l'Europa!" e "Change Italy, change Europe!".

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU