IL LEADER DELLA LEGA A NAPOLI

Salvini: "Siamo qua per cambiare l'Italia non per far eleggere qualche deputato"

"Se fossi in De Magistris mi farei un serio esame di coscienza, non so se è in grado di farlo, ma m'interessa poco", ha commentato Salvini rispondendo alle domande dei cronisti

Il leader della Lega e di Noi con Salvini, Matteo Salvini, appena giunto a Napoli commenta con tanta amarezza i disordini all'esterno del centro fieristico e sottolinea un principio punto cardine del programma: "sono qui per trasmettere anche ai napoletani l'idea dell'Italia che può essere, da Nord a Sud unita nella sua diversità, padrona, sovrana, non serva di questa Europa che la sta massacrando". 

Matteo Salvini si sofferma anche sulle esternazioni del ministro dell'Interno Minniti: "non ha fatto nulla di eccezionale consentendoci di svolgere la nostra manifestazione -ha commentato il leader della Lega-. Ha fatto qualcosa che in una democrazia dovrebbe essere normale. Fare un incontro pubblico a Napoli con tante mamme e tanti papà mi sembra una cosa normale. La cosa che è incredibile, piuttosto, è che ci sia un sindaco che ha costretto un ministro a dire Napoli è in Italia, a Napoli Salvini può parlare. Se fossi in De Magistris mi farei un serio esame di coscienza, non so se è in grado di farlo, ma m'interessa poco".

Fabio Cantarella


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU