ragazzi violenti

VIDEO / I centri sociali difesi da de Magistris devastano Napoli

Lanci di estintori, sassi e molotov contro le forze dell'ordine che erano schierate per garantire a Salvini il diritto a poter tenere democraticamente il comizio

"Io mi schiero completamente dalla parte dei centri sociali che portano avanti un dissenso forte nei confronti di un uomo politico che qualche giorno fa, utilizzando un linguaggio di tipica impronta nazifascista, ha detto che andava nelle piazze e nei vicoli a prendere le persone extracomunitarie per cacciarle" aveva affermato pochi giorni fa il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, commentando la manifestazione dei centri sociali che con la forza avevano cercato di impedire l'accesso al quotidiano Il Mattino al leader leghista Matteo Salvini, costringendo la polizia ad intervenire.

Sabato mattina il sindaco ha protestato contro la Prefettura che aveva ordinato la concessione della Mostra d'Oltremare per la manifestazione di Salvini ("respingiamo il provvedimento del governo") e aveva sostenuto che "Lo Stato ha fatto prevalere il capriccio di Salvini". Sabato pomeriggio i soliti violenti dei centri sociali coi quali si è schierato il sindaco hanno devastato il quartiere di Fuorigrotta, esibendosi in lanci di estintori, sassi e molotov contro le forze dell'ordine che erano schierate per garantire a Salvini il diritto a poter tenere democraticamente il comizio.

"Complimenti a De Magistris" ha commentato il leader leghista. "Sta tirando su una bella gioventù. Quattro delinquenti che non sono Napoli. La prossima volta la organizziamo a piazza del Plebiscito e così vediamo" ha detto, lanciando un chiaro messaggio ai violenti dei con i centri sociali, definiti "conigli che hanno paura di scendere in piazza contro la camorra forse perché hanno qualche mamma o papà che con i clan ci campa". Acclamato dai sostenitori, Salvini ha annunciato che porterà in tribunale De Magistris e che "quando andremo al governo, chiuderemo i centri sociali come i campi Rom".

Redazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU