ICONE DEL FASHION

Mariano Di Vaio: "Ho fatto di un'intuizione un mestiere"

Imprenditore di se stesso, professionista dell'immagine, maestro di fiducia e amicizia: il più famoso fashion influencer del mondo racconta il palcoscenico del suo "dream job" e il segreto di quel successo che si è conquistato da solo

0
Elena Salvarezza

Elena Salvarezza

Chi è Elena Salvarezza?
Giornalista pubblicista, con una laurea in Design della Moda incorniciata, porta avanti collaborazioni con testate on-line. Orgogliosamente comasca, è cresciuta a pane, cross della Juve e libri della Fallaci.
Anima complicata, adatta per pochi e non per tutti, in ricerca costante di tutto ciò che eleva l'ordinario allo straordinario.
Vive x scrivere perché le notizie preferisce darle che riceverle e perché il linguaggio scritto le da il tempo di ponderare le parole e girare bene la penna nella piaga. Il motto che ha abbracciato: "Quando arrivi a farti odiare, sai che stai facendo bene il tuo lavoro e lascerai il segno".

Mariano Di Vaio: "Ho fatto di un'intuizione un mestiere"

"My dream job" è il primo libro di Mariano Di Vaio

Nato 26 anni fa, ad Assisi, Mariano Di Vaio è il primo fashion blogger di moda maschile al mondo e il digital influencer più conosciuto sul web. Il suo profilo Instagram è seguito da più di 5 milioni di followers e i ragazzi non si perdono nessuno dei suoi outfit.

Ma qual'e il segreto del suo successo? Mariano Di Vaio parla ad una nuova generazione, quella che si nutre di web, di comunicazioni veloci e di informazioni provenienti da tutto il mondo. E lo fa usando poche parole, estremamente chiare e sincere. Cerca di essere un "amico" di cui potersi fidare e che faccia sentire un po' più sicuri di se stessi indossando il suo stile. "Lo vedono che io sono come loro. Quelli della mia generazione lo capiscono subito se una cosa la fai per raccontarla o tirartela o, invece, per essere felice. E poi condividere la tua felicità" è proprio con queste parole che, nel suo libro, Di Vaio spiega il rapporto che ha creato con i giovani che lo seguono quotidianamente.

Uno degli outfit postato sul suo blog www.mdvstyle.com


Ma torniamo indietro a dove tutto ebbe inizio. Londra. Qui vi passa un intero anno, impara bene la lingua inglese e fa della sua principale occupazione, magazziniere-modello per Abercrombie, una sorta di scuola dove comincia per la prima volta a curare la sua immagine, impara a posare in pubblico e a farsi fotografare. A Londra capisce l'importanza dell'amicizia e riesce a cavarsela da solo facendo continue rinunce. 

Nel 2009 lascia nuovamente la sua terra, l'Umbria, alla volta di New York. Questa volta lo fa con la voglia di realizzarsi e con in mente un progetto ben preciso: "diventare attore in questa città, centro del mondo". Ma vivere a New York, lo si sa, non è semplice: un ostello economico dove alloggiare, un ristorante modesto dove cibarsi, soldi contati per arrivare a fine mese. Qui Di Vaio vuole diventare qualcuno. Insaziabilmente osserva con curiosità le persone, le loro passioni, le loro idee originali, il loro modo di vestirsi, di esprimersi, di gesticolare: "Guardo fisso nella mia mente, rielaboro, ne faccio uno stile mio. Oggi dico alla gente che mi segue sul web: vi ho guardato, vi guardo, mi occupo di voi".

Per avere un fisico perfetto svela di fare attenzione all'alimentazione: vietati i salumi, le bibite gasate, non esagera con carboidrati, formaggi e caffè, proibito fumare e bere superalcolici
Per avere un fisico perfetto cura la sua alimentazione: vietati salumi, bibite e superalcolici. Pochi carboidrati, caffè e formaggi, proibito fumare


Abbandonata l'ambizione di diventare attore a New York? Beh, il suo unico film, almeno fino ad oggi, è un cortometraggio di 30 minuti che gira con un aspirante regista brasiliano. Continua peró a studiare e, posizionandosi secondo su 800 candidati, ottiene una borsa di studio che sfortunatamente non basta per la Film Academy e per vivere nella Grande Mela. Con la volontà di farcela da solo, senza chiedere ulteriori soldi alla famiglia, torna in Italia a lavorare, arricchito da un viaggio che gli ha permesso di affinare il suo stile e sviluppare un'intuizione. A New York, infatti, esistevano blog di ogni genere, ma nessuno che si occupasse di stile maschile, che parlasse delle tendenze e che provasse a dare qualche consiglio di moda ai ragazzi di New York.

E da qui parte la sua sfida. Comincia a riempire quel vuoto e quell'esigenza che aveva intuito, proponendo "lifestyle" e un suo personale modo di vestire. Senza alcuna raccomandazione e restando sempre se stesso, ad appena 24 anni crea un blog di successo, frutto di un percorso, di ricerca, di studio e di trasparente confronto: "Non un semplice blog di street style, ma propongo il mio gusto che evidentemente incontra quello di tanta gente". L'MDV style è italiano, è semplice, è curato, è per tutti. Non è fatto per stupire o essere aggressivo, ma è capace di fare la differenza. Uno stile riconoscibile, estremamente attento ai dettagli, ma anche comodo, che fa sentire disinvolto, a proprio agio, interessante e non impacciato:"Un look basato su semplicità, sincerità e trasparenza e che deve dire qualcosa di te e non alzare barriere".

Pitti Uomo 2015, Di Vaio presenta il suo omonimo brand di scarpe

È a Pitti Uomo 2015 che Mariano presenta il suo omonimo brand di scarpe

Mariano comincia a viaggiare. New York, Venezia, Cannes, Ibiza, Berkshire, Valencia, San Paolo. Motocross nel deserto della California; surf a Bali; tramonto sul mare di Dubai, re degli influencer per la moda a Berlino. Sbarca addirittura a Firenze, a Pitti Uomo, dove a 26 anni presenzia con il suo marchio omonimo di scarpe. Non ha mai frequentato scuole di design, ma le sue idee originali gli hanno permesso di capire i bisogni del fashion system. Nonostante la sua fama, non dimentica le cose che per lui contano davvero, la sua famiglia, i paesaggi dell' Umbria, i suoi cani, la sua motocicletta, sua moglie Eleonora. Un ragazzo che ha fatto le sue scelte in piena autonomia, accettandone il rischio e affrontandone tutte le conseguenze. Si è saputo mettere in gioco, trasformando la sua passione in un lavoro, che porta avanti con rigore e serietà. Una professione che è anche studio, esperienza, idee originali e soprattutto vita sana, dormire tanto e cura del fisico.

Mariano e la moglie Eleonora. I due avranno presto un bimbo.

Eccolo con la moglie Eleonora. I due si sono sposati nel settembre 2015 e tra pochi mesi nascerà il loro primo figlio


Quella del fashion blogger è una figura che ha un rapporto e una responsabilità con i suoi follower diversa da quella di altri professionisti dell'immagine. Le persone che lo seguono vogliono sapere come vive, cosa pensa, cosa fa durante la sua giornata: "Non vi illudo, non ricordo a trucchi. Vi racconto, vi svelo, vi spiego come ci si diverte in moto, sul parapendio, sulla tavola da snow. Vi dico come è possibile mettere quella giacca su quella maglietta con una pochette: sono cose che non vi cambieranno la vita ma vi metteranno di buon umore". Con la sua crew fotografa il prodotto e lo presenta al popolo del web contestualizzato, mostrando uno stile ben preciso che va ad intercettare i bisogni dei giovani. Mariano sa bene quanto importante sia instaurare un rapporto duraturo e reciproco con i "clienti", quindi in lui trovano un amico fidato che cerca di dare un aiuto nelle scelte quotidiane. Ecco il segreto dell'MDV style: il web si confronta con tutti i gusti, rappresenta una straordinaria opportunità, ma solo chi saprà conquistare il cuore della gente non tramonterà mai.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU